top of page
  • .

CONFCOMMERCIO: PIU' MARCATO IL DIVARIO NORD E SUD ITALIA

La previsione dell’ufficio studi di Confcommercio sul 2023 è quella di un aumento del Pil e dei consumi rispettivamente di +1,2% e +1%, con una crescita contestuale dell'inflazione del 5,9%. In sostanza, un anno di transizione. Concentrando l'attenzione a livello regionale, si accentua ancora di più il divario Nord-Sud, con il Pil 2023 del Mezzogiorno stimato in crescita quasi tre volte meno rispetto al Nord (+0,5% contro +1,4%); la Lombardia con una crescita dell’1,7% è la regione con la migliore performance, all’ultimo posto Calabria e Sardegna con crescita zero. Analoghe dinamiche anche per i consumi 2023 con il Sud a +0,4% e il Nord a +1,2%.

FONTE: LA STAMPA



bottom of page