top of page
  • .

INSUFFICIENTI I FONDI PER LA LOTTA AL GRANCHIO BLU

Come noto, negli ultimi mesi è emersa l'emergenza del granchio blu a seguito della loro voracità di vongole e cozze (Fedagripesca-Confcooperative stima che il granchio blu abbia creato un buco di 100 milioni di euro mettendo a rischio la sopravvivenza dei luoghi più importanti per la produzione di vongole in tutta Europa), a fronte dei quali i 2,9 milioni di euro previsti per contenerne i danni appaiono come insufficienti. E' questa la nota dell'Alleanza delle Cooperative italiane della pesca la quale, intervenendo al tavolo riunito al ministero dell’Agricoltura, ha chiesto la dichiarazione dello stato di emergenza al fine di intervenire in favore delle imprese su mutui, imposte e canoni, ma anche per intensificare gli sforzi per la cattura con attrezzi adeguati ma che normalmente sono esclusi dai rimborsi per i costi sostenuti dalle imprese.

Secondo i pescatori la situazione è grave, soprattutto perché stimano che, con questo ritmo, le scorte di vongole e cozze - le prede preferite dal granchio blu - si stanno esaurendo e da novembre la produzione si fermerà, oltre al fatto che non c’è più seme per le produzioni dei prossimi tre anni, con conseguenti ripercussioni per i posti di lavoro nel settore dell’itticoltura.


FONTE: IL SOLE 24 ORE




bottom of page