top of page
  • .

L'INFLAZIONE CONDIZIONA I CONSUMI: GLI ITALIANI RINUNCIANO A RISTORANTI, VIAGGI E SPETTACOLI

Quanto l'inflazione si alza, spesso la popolazione è costretta a "tirare la cinghia", modificando parzialmente le proprie abitudini. Non fa eccezione l'Italia, dove aumentano coloro che rinunciano al ristorante, al cinema/teatro e anche a qualche viaggio.

Dalle due indagini dell'Ufficio Studi Coop, condotte a dicembre 2022, risulta che il 45% degli italiani conta di spendere di più per le bollette e il 32% per cibo e bevande, tagliando le spese per ristoranti, outdoor, viaggi e cultura. Chi deve cambiare gli elettrodomestici più vecchi lo farà (29%) mentre si tenderà a rinviare l’acquisto della nuova auto (35%). La casa continua a essere una priorità: il 67% pensa di ristrutturare la propria abitazione. In merito all'alimentazione, l’80% degli italiani si orienterà verso diete più salutari, riducendo il consumo di carne.


FONTE: CORRIERE DELLA SERA



0 views0 comments
bottom of page