top of page
  • .

LA ROTTAMAZIONE QUATER E LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE LITI PENDENTI

Il contribuente che intende beneficiare delle sanatorie previste dalla Legge di Bilancio 2023, deve valutare attentamente se optare per la rottamazione quater oppure per la definizione delle liti pendenti.

Nella misura in cui i benefici della definizione delle liti e della rottamazione siano i medesimi conviene optare per la rottamazione, alla luce dei seguenti aspetti:

- nella rottamazione dei ruoli si scongiura il rischio di errori del contribuente poiché la liquidazione degli importi avviene d’ufficio;

- una volta perfezionata la rottamazione (pagate tutte le rate), il giudice dichiara estinto il giudizio, mentre per la definizione l’estinzione avviene immediatamente previa dimostrazione del pagamento della prima rata, ma sino al 30.9.2024 potrà essere notificato il diniego, il che presupporrebbe un ulteriore ricorso e una domanda di revocazione del decreto di estinzione, onde censurare l’atto impugnato qualora il diniego si rivelasse per il giudice fondato.


FONTE: EUTEKNE



bottom of page