top of page
  • .

RIPARTE LA DECONTRIBUZIONE AL SUD

Prorogata di un anno, per tutto il 2023, lo sconto del 30% dei contributi da versare sui propri lavoratori dipendenti attivi nelle regioni Abruzzo, Puglia, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Sardegna e Sicilia, anche per i datori di lavoro con sede legale in altre regioni, ma aventi sede operativa e lavoratori occupati nelle aree agevolate. Oltre ai datori di lavoro pubblici, sono fuori le imprese del settore finanziario.

Il bonus non ha un limite individuale di importo; pertanto, trova applicazione sulla contribuzione del datore di lavoro, senza individuazione di un tetto massimo mensile. Tale agevolazione è subordinata al rispetto di quanto previsto all'art. 1, comma 1175, della legge 296/2006:

  • regolarità con la normativa sul Durc;

  • assenza di violazioni in materia di sicurezza del lavoro;

  • rispetto degli accordi e contratti collettivi nazionali, regionali, territoriali o aziendali.

FONTE: ITALIAOGGI



コメント


コメント機能がオフになっています。
bottom of page