top of page
  • .

ECONOMIA BRESCIANA: EFFETTI NEGATIVI PER IL CALO DELL'EXPORT VERSO LA GERMANIA

La recessione tedesca (Pil tedesco giù dello 0,4% nel terzo trimestre, stime negative per il 2023 da Fondo Monetario e Commissione Ue) sta determinando conseguenze negative anche all'economia italiana, in primis a quella bresciana a seguito di una notevole calo dell'export. Le esportazione verso la Germania, infatti, segnano un livello oltre il 20%, addirittura quasi un quarto delle vendite estere nell’area vasta dei metalli, architrave della manifattura locale.

A ulteriore conferma di quanto detto, si pensi che nel secondo trimestre le vendite manifatturiere verso la Germania sono crollate del 18%, calo di oltre 200 milioni.

«Il Governo tedesco non investe in modo anticiclico sulle infrastrutture - spiega il presidente di Feralpi Giuseppe Pasini - e i risultati sono evidenti: a parte l’anno del Covid, non ho memoria di una Germania in calo. Per noi, che produciamo anche direttamente in Germania, la flessione è del 25 per cento. Caduta della domanda che genera per le nostre filiere effetti negativi pervasivi».


FONTE: IL SOLE 24 ORE



Comentarios


Los comentarios se han desactivado.
bottom of page