top of page
  • .

I DATI DELL'INFLAZIONE DI SETTEMBRE

Sulla base delle stime preliminari Istat, rallenta nuovamente (anche se di poco) l'inflazione a settembre a seguito dei prezzi dei beni alimentari mentre, al contrario, aumentano i prezzi dei Beni energetici non regolamentati (carburanti, luce e gas a mercato libero) e dei Servizi di trasporto. Scendendo nel dettaglio, rallentano i prezzi degli alimentari non lavorati (da +9,2% a +7,7%), degli alimentari lavorati (da +10% a +9,1%), dei beni durevoli (da +4,6% a +4%) e, in misura minore, dei beni non durevoli (da +5,2% a +4,8%), dei beni semidurevoli (da +2,9% a +2,4%) e dei servizi relativi all’abitazione (da +3,9% a +3,7%).

Allargando lo spettro di analisi, possiamo notare come i dati europei di settembre mostrano, su base annua, un’inflazione che dovrebbe attestarsi al 4,3% (5,3% il dato italiano).


FONTE: IL SOLE 24 ORE



Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page