top of page
  • .

L'INDUSTRIA DEI MANGIMI DIPENDE DALL'ESTERO PER LE MATERIE PRIME

Secondo lo studio che Assalzoo ha commissionato a Nomisma. l’industria dei mangimi made in Italy è un comparto in salute, il cui giro d’affari è aumentato dell’11,6% negli ultimi due anni e per il 21% ormai è garantito dal pet food, cioè i prodotti destinati agli animali da compagnia. Nonostante ciò, il settore è eccessivamente dipendente dalle materie prime provenienti dall’estero, come dimostra il fatto che nella soia, per esempio, l'Italia è autosufficiente solo per il 17%, mentre la parte restante viene importata (soprattutto dal Sudamerica). Altri esempi in tal senso sono quelli del frumento tenero (produzione nazionale per il 38% del fabbisogno), del mais (54%) e dell'orzo (64%).


FONTE: IL SOLE 24 ORE



Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page