top of page
  • .

PIU' SOLDI IN BUSTA PAGA PER I REDDITI PIU' BASSI

Iniziano ad arrivare le prime indiscrezioni in merito al contenuto della legge di Bilancio 2024, la quale si concentrerà in particolar modo nel sostenimento dei redditi erosi dall’inflazione. Per raggiungere tale obiettivo, le principali novità saranno costituite dal taglio del cuneo fiscale e l’accorpamento delle prime due aliquote Irpef, estendendo lo scaglione del 23% fino ai redditi a 28 mila euro eliminando lo scaglione del 25%.

Per le partite Iva si discute sullo stop al 2° acconto Irpef con scadenza ordinaria del 30 novembre, consentendo agli autonomi con fatturato fino a 500 mila euro di rateizzare tale somma nei primi sei mesi del 2024. Altra tematica è quello dell'Ires al 15% a favore di chi realizza investimenti qualificati e assunzioni.


FONTE: LA STAMPA



コメント


コメント機能がオフになっています。
bottom of page