top of page
  • .

RISCHIO ULTERIORE AUMENTO DELLA RATA DEI MUTUI

Il prossimo 15 giugno la Bce dovesse annunciare un nuovo rialzo del costo del denaro di 25 punti base, con conseguente incremento della rata dei mutui a tasso variabile. Secondo le simulazioni di Facile.it, ciò dovrebbe significare un aumento complessivo di circa 275 euro rispetto all'inizio dello scorso anno (+60%). In aggiunta, secondo le aspettative di mercato, il picco dell'Euribor verrà raggiunto a settembre prossimo. Per l'analisi, il comparatore di Facile.it ha preso in esame un finanziamento a tasso variabile da 126.000 euro con piano di restituzione in 25 anni sottoscritto a gennaio 2022, esaminando come sono già cresciute le rate e come potrebbero variare a seguito di un ulteriore rialzo dei tassi da parte della Banca Centrale Europea. Il tasso (TAN) di partenza di gennaio 2022 era pari a 0,67%, corrispondente ad una rata mensile di 456 euro. A seguito delle decisioni della Bce, poi, a giugno 2023 è arrivato al 4,67% portando la rata del medesimo muto a 713 euro; rata che, con l'ulteriore rialzo dello 0,25%, potrebbe arrivare addirittura a 731 euro, il 60% in più rispetto a quella iniziale.


FONTE: LA STAMPA



Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page