top of page
  • .

CONTESTAZIONI RELATIVE AL BONUS DI FORMAZIONE 4.0

Interessanti indicazioni sulla prova dell'effettività delle lezioni alla base del credito d’imposta per la formazione 4.0 (art. 1 co. 46 - 55 della L. 205/2017) arrivano dalla C.G.T. II Piemonte 10/06/2024 n. 287/2/24, la quale ha contestato:

  • il contenuto del “mandato per la fornitura di consulenza relativa alla formazione del personale dipendente nel settore delle tecnologia previste dal Piano Nazionale Industria Formazione 4.0”, che non ha specificato come si sia sviluppata in concreto l’esecuzione di tale consulenza e ha previsto un compenso per la prestazione “stranamente commisurato, non alla prestazione eseguita, bensì ad una percentuale (assai consistente) sugli effetti fiscali dell’operazione” (30% del credito di imposta formazione 4.0), quindi “in termini assolutamente certamente anomali rispetto ad un’ordinaria prassi commerciale”;

  • il fatto che il “Piano formativo e relazione illustrativa delle modalità organizzative e dei contenuti dell’attività di formazione” prodotto in giudizio risulta privo di data o, meglio, ne riporta una “abbondantemente posteriore” rispetto all’asserita tenuta dei corsi;

  • il contenuto del piano formativo, che risulta totalmente generico.


FONTE: IL SOLE 24 ORE



Commenti


bottom of page