top of page
  • .

L'INFLAZIONE NON RISPARMIA NEANCHE IL SETTORE DEI FUNERALI

Gli effetti dell'inflazione hanno colpato un po' tutti i settori di mercato. Tra questi non fa eccezione quello dei servizi funebri come denunciato dal Codacons, il quale ha stimato in una forbice compresa tra 1.900 e tremila euro il prezzo di un funerale standard escludendo tutti gli extra dovuti a tasse e tariffe cimiteriali.

Le motivazioni degli aumenti dei prezzi sono da rilevarsi nei costi dell'energia, la guerra in Ucraina e dall'inflazione generica. Anche in considerazione degli alti costi, negli ultimi anni sono aumentate le cremazioni come dimostrano le quasi 260mila cremazioni avute nel 2022, con una incidenza della cremazione sul totale della mortalità pari al 36,4%.


FONTE: IL GIORNALE



Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page