top of page
  • .

LA CONSISTENZA DEL LAVORO DEGLI STRANIERI NEL MADE IN ITALY ALIMENTARE

La manodopera straniera sta diventando sempre più importante all'interno del contesto del made in Italy, soprattutto se consideriamo la sua incidenza fino al 50% nel settore dell'agroalimentare, pari al 31,7% delle giornate di lavoro registrate. Sono questi i dati che emergono dal rapporto “Made in Immigritaly”, il primo commissionato dalla Fai-Cisl al centro studi Confronti sui lavoratori immigrati nell’agroalimentare.

I principali Paesi di provenienza restano ancora - nell’ordine - la Romania, il Marocco, l’India, l’Albania e il Senegal.


FONTE: IL SOLE 24 ORE



Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page