top of page
  • .

NELLE SCUOLE SERVE MANUTENZIONE STRAORDINARIA PER IL 30% DEGLI EDIFICI

Il problema della manutenzione delle scuole italiane si è sempre trascinato nel tempo, non trovando mai una definitiva soluzione. La situazione attuale viene messa nero su bianco da Legambiente nella XXII edizione di Ecosistema Scuola in cui fa il punto, con dati riferiti al 2021, sullo stato di salute di 5.616 edifici scolastici di 94 capoluoghi di provincia - tra scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado - frequentati da una popolazione di oltre un milione di studenti: negli ultimi 5 anni (2017-2021), a livello nazionale, il 59,3% degli edifici scolastici ha beneficiato di interventi di manutenzione straordinaria, nel 2021 il 30,6% delle scuole necessita ancora di interventi straordinari. Dato quest'ultimo che al Sud sale al 36,8% e nelle Isole al 53,8%.

Inoltre sono presenti ritardi sull'efficientamento energetico, dove sono stati coinvolti solo il 17% degli edifici scolastici, dato che sale al Nord al 21,2% mentre nelle Isole scende al 5,8 per cento. Ad oggi solo il 4,2% delle scuole risulta in classe energetica A, appena il 10,8% nelle prime tre classi energetiche, mentre ben il 74,8% è fermo nelle tre ultime classi energetiche (il 39% in Classe G).

Comunque importanti passi avanti sono stati fatti nel 2021, dove sono aumentati gli investimenti in manutenzione straordinaria e ordinaria, soprattutto rispetto al 2019 (ultimo anno prima della pandemia), con maggiori stanziamenti e una maggiore spesa.

FONTE: IL SOLE 24 ORE




Commenti


I commenti sono stati disattivati.
bottom of page