top of page
  • .

PRODUZIONE GRANO DURO +12%

Il Crea ha comunicato la sua previsione, per il 2023-2024, di raccolti del grano duro al di sopra delle 4 milioni di tonnellate, cioè un incremento della produzione nazionale del 12%.

«Per l’Italia si tratta di un buon recupero – spiega Carlo Bevilacqua, responsabile Market intelligence di Areté, che è partner tecnico dei Durum Days - ma non possiamo dimenticarci che quest’anno nel nostro Paese le aree seminate sono diminuite di circa l’1%. Questo significa che la buona performance italiana sarà tutta legata all’andamento delle rese: che al momento promettono bene, ma sul calcolo finale pesa la grande incognita del maltempo».


FONTE: IL SOLE 24 ORE



Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page